impianti solari
[ Energie Rinnovabili ]

Vantaggi dell’utilizzo dei pannelli solari e dell’energia fotovoltaica

Il tema energia è sempre un tema molto discusso, decisamente “caldo” (proprio come il sole) specialmente quando si entra nel merito della categoria più specifica di energia pulita. Infatti, le energie rinnovabili sono sempre sulla bocca di tutti, ma non c’è sempre una corretta informazione. In che senso? Tutti d’accordo sul fatto che, con queste particolari tecnologie è possibile produrre energia verde, così come tutti d’accordo che queste applicazioni sono molto costose. È proprio quest’ultimo punto, identificabile come un errato modo di vedere e concepire l’utilizzo del pannello solare o fotovoltaico, che spesso frena il consumatore in merito alla intelligente installazione di un impianto del genere. I costi per regalare alla propria abitazione un nuovo stile, reso unico da accessori del tutto green, non è sicuramente irrisorio, ma il tutto è completamente ammortizzabile negli anni, sia in termini prettamente economici (risparmiando sulle bollette), sia di generale utilità.
Le energie rinnovabili preservano le risorse naturali per le generazioni future e, al contempo, non immettono nella già danneggiata atmosfera sostanze nocive (CO2). Quindi, oltre che un vantaggio personale, strettamente connesso all’economia domestica, si può tranquillamente parlare di un generale vantaggio per l’ambiente che ci ospita.

Ma, qual è la differenza tra pannello solare e fotovoltaico? Come funzionano e quali vantaggi garantiscono?

Andiamo per gradi e poniamo in primo piano la differenza tra le due tipologie di impianto: il fotovoltaico si avvale di una particolare tecnologia che converte direttamente la luce in elettricità, mentre il fidato compagno pannello solare termico converte la radiazione solare in energia termica, che sarà trasferita direttamente nell’accumulatore termico, per utilizzarla in un secondo momento.
Attenzione: oltre ai vantaggi sui consumi domestici (che vedremo tra pochissimo), scegliere un impianto a energia rinnovabile è oggi una opzione accessibile a tutti. Infatti, le spese per l’installazione di un impianto del genere, che diversi anni fa potevano intimorire la maggior parte dei consumatori, oggi si son trasformati in veri e propri vantaggi grazie allo sviluppo tecnologico e agli incentivi promossi dal governo. Attenzione a rivolgersi ovviamente ad un’azienda qualificata (per esempio segnaliamo l’azienda Reggio Calor impianti solari a Reggio Emilia, ma in tutta Italia se ne trovano numerose in grado di realizzare impianti a norma e secondo le tariffe agevolate in vigore).

Impianto fotovoltaico: come funziona e vantaggi

Come anticipato, l’impianto fotovoltaico produce energia elettrica trasformando l’energia luminosa delle radiazioni solari, avvalendosi di un semiconduttore in silicio. Le celle di silicio, che creano la particolare struttura del pannello, investite dai raggi solari, producono direttamente energia sfruttabile per l’uso domestico (ovviamente, entra anche in gioco un inverter).
Senza soffermarci troppo sullo specifico funzionamento e tralasciando particolari tecnicismi, possiamo subito affermare che un solo metro quadrato di pannelli/moduli fotovoltaici garantiscono una media di 100W di potenza. Il tutto senza alcuna minima forma di inquinamento.

Pannelli solari termici: acqua calda a volontà!

Gli impianti solari termici, invece, si compongono di appositi pannelli che sfruttano l’accumulo di energia solare per la produzione domestica di acqua calda. Il liquido che circola incessantemente all’interno dei pannelli trasferisce il calore assorbito a un serbatoio di accumulo d’acqua. I vantaggi? Con un impianto del genere è possibile coprire fino al 70% del fabbisogno di una abitazione, per quanto riguarda l’utilizzo e la produzione di acqua calda. Un bel risparmio.

Energia pulita sì!

Riassumendo, sia i pannelli fotovoltaici, sia quelli solari termici regalano numerosi benefici, tra cui:
– utilizzano energia pulita ed inesauribile, senza immettere nell’aria sostanze inquinanti;
– permettono di godere di contributi e agevolazioni fiscali (il tutto promosso dal Ministero dell’Ambiente, dalle Regioni e dalle province, che si avvalgono dell’operato di banche che offrono mutui agevolati per l’acquisto e l’installazione dei suddetti impianti);
– non producono inquinamento in quanto non bruciano sostanze che poi rilasciano nell’atmosfera gas tossici;
– permettono di godere di energia pulita direttamente utilizzabile in casa per gli apparecchi domestici, per il riscaldamento dell’acqua;
– parte dell’energia prodotta può essere riveduta a ben definite percentuali;
– in generale, aumentano il valore economico di una casa.

Luca-C

Send a Comment

Your email address will not be published.