[ Salute e Benessere ]

Crema viso: quali sono i migliori ingredienti e cos’è l’Inci?

Esistono innumerevoli creme per il viso, alcune del tutto naturali, reperibili in diversi negozi ed online. A seconda dei loro ingredienti, che siano di origine animale o vegetale, le loro proprietà possono cambiare e, di conseguenza, anche i loro usi. Vediamo come individuare gli ingredienti che compongono un determinato cosmetico e come capire quali sono i migliori.

Piante ed altri ingredienti naturali

La maggior parte delle creme è preparata con le piante, che aiutano a dare alla pelle un bel colorito e combattono diversi tipi di inestetismi, grazie ai loro principi attivi.

Una delle creme migliori è sicuramente il gel di aloe vera, che oltre alle sue proprietà lenitive, aiuta ad idratare e rassodare la pelle, grazie alle vitamine e alle sostanze antiossidanti che contiene.

Un altro ingrediente naturale, che si ritrova soprattutto nelle maschere per il viso, è l’argilla. Se ne possono trovare diversi colori, efficaci anche per ridurre inestetismi come le smagliature, o la cosiddetta “buccia d’arancia”. Essendo ricca di minerali, ha delle funzioni esfolianti ed antibatteriche.

Chi desidera preparare una crema in casa, soprattutto degli scrub, può usare dei semplici ingredienti “casalinghi”, come il bicarbonato, il sale o lo zucchero.

Non mancano nemmeno gli ingredienti di origine animale, come la bava di lumache, l’ambra, gli   Omega 3, la cera d’api, l’acido ialuronico, il collagene e l’elastina (questi ultimi tre ottenuti dai tessuti connettivi degli animali).

Gli ingredienti migliori secondo l’INCI

L’INCI (International Nomenclature of Cosmetics Ingredients), è un elenco internazionale in cui sono riportati gli ingredienti presenti nei prodotti cosmetici, e dove si può verificare se sono buoni oppure no, visto che sono contrassegnati dal colore verde, giallo e rosso che, rispettivamente, indicano le sostanze che vanno bene, quelle che bisogna usare con moderazione e quelle da evitare. (Per saperne di più, leggi questa guida approfondita)

In base a questo elenco, si può avere una visione di quali sono ingredienti migliori, come:

  • la bava di lumaca;
  • il melograno;
  • l’olio di argan;
  • l’olio di canapa;
  • l’olio di riso;
  • l’olio di jojoba;
  • il burro di karitè.

Oltre a verificare l’INCI, bisogna assicurarsi che ogni crema o siero, sia adatta al proprio tipo di pelle, fare attenzione al profumo (che è uno dei più comuni allergeni) ed osservare bene il colore del contenitore, soprattutto se è di vetro.

Gli ingredienti da evitare

Tra gli ingredienti da evitare, non solo nelle creme per il viso, ma anche in altri prodotti per la cura del corpo, si possono elencare:

  • I parabeni: si tratta di un conservante che viene ampiamente usato ma che nei prodotti cosmetici ed in particolare in alcune creme può contenere batteri, muffe e lieviti. I parabeni possiedono inoltre proprietà simili all’estrogeno che sono associate ad un aumento del rischio di cancro al seno nelle donne. Queste sostanze chimiche vengono infatti assorbite attraverso la pelle e sono state trovate nei campioni di biopsie da tumori al seno. I parabeni non si trovano solo nelle creme, ma anche nei trucchi, negli shampi, nei deodoranti, nei prodotti alimentari e farmaceutici.
  • La formaldeide: questa sostanza ha la funzione di prevenire l’aumento di batteri. La formaldeide è considerata cancerogena e strettamente legata a tumori al naso e nasofaringei. E’ anche nota per causare reazioni cutanee allergiche e può essere dannosa per il sistema immunitario. La formaldeide può essere trovata negli shampi, nelle creme per il viso, nei bagnoschiuma, nei balsami, nei detergenti intimi, negli smalti e negli ombretti per gli occhi.
  • L’Alluminio: alcune ricerche hanno studiato che alcuni casi di Alzheimer sono strettamente legati a questa sostanza. Altri invece lo riconducono al cancro al seno e ad altri disturbi del cervello. L’alluminio sotto forma di polvere viene utilizzato nella produzione di alcune creme per il viso ed in deodoranti spray. Questa sostanza è senza alcun dubbio una neurotossina che può causare irritazione alla pelle, disturbi nella nascita negli animali ed è inoltre un disgregatore endocrino.
  • Il toluene: è una sostanza che viene usata nelle colle, negli adesivi, nei detergenti chimici, in smalti per unghie, nelle tinture per capelli, nei deodoranti, nei prodotti per la cura del corpo e del viso, nei diluenti per vernici, materie plastiche ed in tanti altri prodotti industriali. Questa terribile sostanza chimica spesso si nasconde sotto i seguenti nomi: benzene, metilbenzene, tuluolo e fenilmetano.
  • Le Diossine: si tratta di inquinanti ambientali che hanno fatto molta strada nei prodotti per la cura del corpo. Le diossine sono dei noti interferenti endocrini e sono fortemente legate allo sviluppo degli organi e allo sviluppo umano. Queste sostanze si trovano anche negli assorbenti, in quanto la maggior parte del cotone è geneticamente modificato, spruzzato con pesticidi e trattato con la candeggina.
  • Gli Ftalati: sono un gruppo di sostanze chimiche che vengono utilizzate in centinaia di prodotti per aumentare la flessibilità e la morbidezza delle materie plastiche. Gli ftalati sono presenti anche nei prodotti della cura del corpo, in particolare negli smalti per unghie, nei profumi, nelle lozioni e nella lacca per i capelli. Sono noti per essere degli interferenti endocrini e sono stato collegati al rischio di cancro al seno.
  • I conservanti
  • I solfati
  • I siliconi
  • I petrolati
  • L’idrochinone
  • I tensioattivi30

Federico

Send a Comment

Your email address will not be published.