salento-1814495_640
[ Territorio ]

Puglia, sei mete per l’estate 2017

Puglia protagonista alla Fiera Internazionale del Turismo a Berlino

Per 3 anni consecutivi, presso il  ristorante Casa Italia di Luca Bruno nella centralissima Friedrichstrasse 136, la direttrice di Mediterraneo Spiagge (www.mediterraneantourism.it) Carmen Mancarella ha tenuto la conferenza stampa “Italy Puglia my love”  con la partnership dei Comuni di Castellana Grotte, Gallipoli, Leverano, Melendugno, Oria e Ostuni e con imprenditori turistici pugliesi.

OLTRE 70 GIORNALISTI

Il sindaco di Gallipoli, Minerva, Maffei di Ostuni con il presidente del Museo delle civiltà pre-classiche della Murgia Meridionale Conte, gli assessori al turismo Prete di Melendugno, e la responsabile dell’ufficio turismo del Comune di Castellana Grotte, Rubino hanno guidato i giornalisti in un viaggio alla scoperta della regione. Ha presieduto la conferenza stampa il presidente dell’Associaizione regionale pugliesi Apulier In BERLIN, Andorlini.

PREMIO INTERNAZIONALE PUGLIA MY LOVE

Premiati con l’International Award Puglia MY LOVE ideato dalla rivista SPIAGGE, l’imprenditore Pascale, di Castellana Grotte, operante nell’import export, per aver diffuso attraverso i prodotti tipici la conoscenza della Puglia nel mondo e i giornalisti Sigrid Molk di Berlino e Suat Tore, di Instabul che hanno contribuito a richiamare con i loro articoli sempre più turisti.

Loredana Capone, assessore al turismo Puglia parla degli oltre 129mila arrivi e 712mila pernottamenti che arrivano dalla Germania che continua ad essere il primo mercato turistico della Puglia, con un + 4,7% rispetto all’anno precedente con picchi tra maggio,  giugno, fine agosto e settembre.

Scopriamo nel dettaglio le sei imperdibili mete

MELENDUGNO, LE CINQUE MARINE

Circondate dai ulivi secolari, Melendugno ha cinque meravigliose marine, che vantano la Bandiera Blu del Fondo sociale europeo per lo sviluppo e per l’ambiente e le Cinque vele di Legambiente: Torre Specchia, San Foca, Roca, Torre dell’Orso e Torre Sant’Andrea. Roca Vecchia, sito archeologico di epoca classica abitato dai Messapi, la Grotta della Poesia invece è annoverata tra le dieci piscine naturali più belle al mondo, visitata da turisti provenienti da 90 nazionalità diverse.  I faraglioni di Sant’Andrea location di numerosi film, la baia di Torre dell’Orso (qui trovate alcuni dei più attrezzati villaggi per vacanze della Puglia) e le  spiagge da San Foca a Torre Specchia, meritano sicuramente una visita. Scopri di più su  www.melendugnotoyou.it

GALLIPOLI, FESTIVAL DELLA POESIA

Gallipoli, letteralmente Città Bella, famosa per le spiagge della movida non è bella solo d’estate. In tutte le stagioni si possono ammirare il Parco del Pizzo, l’Isola di Sant’Andrea e il centro storico dove le donne fanno ancora la pasta in casa e i pescatori riparano le reti. L’ultima settimana di aprile, tra il centro storico, le spiagge e il Parco del Pizzo Isola di Sant’Andrea, puoi trovare il Festival della Poesia.

LEVERANO, CITTÀ DI VINO E  FIORI

Leverano, sullo Jonio è famosa in tutto il mondo per il vino Negroamaro e Primitivo e per il suo mercato dei fiori, uno dei tredici mercati più importanti d’Italia. Sul centro storico spicca la torre dell’imperatore Federico II, amante della città. Da non perdere il convento dei Frati minori conventuali.

ORIA

Nel cuore del Salento, troviamo Oria. Qui Federico II nell’ attesa che arrivasse la sua sposa  dall’Oriente  ampliò il castello e indisse il Torneo dei Rioni, fastoso  evento che si celebra tutt’oggi il secondo week end di agosto.

Oria annovera tra i suoi natii il medico ebreo Donnolo, padre fondatore della medicina moderna a cui è stato dedicato uno dei due ospedali di Tel Aviv.

OSTUNI

Ostuni, la città bianca per il suo centro storico dipinto di bianco a calce, è circondata dalla piana degli ulivi secolari e immersa nel parco delle Dune Costiere che offre spiagge bianchissime. I vicoli che circondano la Cattedrale, e la ciclovia dell’Acquedotto sono luoghi da esplorare.

A Ostuni da non perdere il Museo delle civiltà pre-classiche della Murgia Meridionale dove viene conservato lo scheletro di una giovane Mamma vissuta 28mila anni fa che morì incinta di otto mesi, e fu composta, non sepolta con tutti gli onori di una Dea, fu scoperta nel 1992 dal professor Donato Coppola in quello che oggi è un sito archeologico aperto al pubblico.

CASTELLANA GROTTE, ALLE PORTE DELLA VALLE D’ITRIA

Castellana Grotte è famosa per le sue grotte sotterrane di rara bellezza, che vantano oltre 310 mila visitatori  nell’ultimo anno, diventando le più visitate in Italia e per il  centro storico, dominato dalla cattedrale vicina alla Chiesa del Purgatorio con gli altari barocchi dorati e circondata da una meravigliosa campagna ricca di trulli. L’11 gennaio si festeggia la Madonna della Vetrana, oltre cento falò di rami e radici di ulivo,  restano accesi per tutta la notte richiamando locali e turisti i viaggiatori provenienti da tutta la regione e dal resto d’Italia.

Veronica

Send a Comment

Your email address will not be published.